Atalanta e Roma in "Final 4" col brivido

Nella semifinale in gara secca i nerazzurri affronteranno la Juventus, per i giallorossi c'è il Torino. Finale il 20 giugno a Ravenna

11 giugno 2018

Roma-Torino e Atalanta-Juventus le semifinali del campionato italiano Under 17 di A e B, penultimo atto di una stagione lunghissima per gli allievi nazionali di maggiore spicco.

I giallorossi, pur con qualche sofferenza di troppo, sono infatti riusciti a superare un caparbio Milan anche nella gara di ritorno a Trigoria, mentre sul campo di Zingonia all’Atalanta è bastato il minimo risultato per neutralizzare la sconfitta dell’andata sul campo del Genoa.

Ora si gioca sulla partita secca: Roma-Torino si disputerà domenica alle 17.30 allo stadio Capanni di Savignano sul Rubicone, mentre Atalanta e Juventus scenderanno in campo sempre domenica, ma alle 20.30, allo stadio Benelli di Ravenna.

Stesso terreno di gioco sul quale, mercoledì 20 giugno, è in programma la finale che assegnerà lo scudetto che lo scorso anno, dopo una rocambolesca partita con l’Atalanta, fu l’Inter ad appuntarsi sul petto. Ma non è finita. Venerdì 22 giugno, alle 17.30, sarà la volta della Supercoppa che vedrà impegnate la squadra campione di A e B contro quella di Legapro.

La Roma, forte del successo all’andata, ha affrontato anche il ritorno senza i gioiellini Riccardi e Bouah. Cosa che è sembrata ininfluente almeno fino all’inizio della ripresa quando i giallorossi, grazie alle reti di Simonetti e Bamba (in fuorigioco?), sembravano assolutamente padroni della situazione. In 2′, però, il Milan rimetteva le cose a posto: al 6′ con una incornata dell’appena entrato Colombo e all’8′ con un calcio di rigore trasformato da Maldini. Drammatici i minuti di recupero: prima veniva annullato per fuorigioco un gol al milanista Sala, poi Meo trovava la zampata giusta per la vittoria,ma la sua gioia incontenibile lo costringerà a saltare la semifinale col Toro per essersi levato la maglia.

Sul filo del rasoio l’altro ritorno dei quarti tra Atalanta e Genoa. La Dea passava subito in vantaggio con Piccoli, complice una difettosa parata del portierone della Nazionale Russo. I nerazzurri hanno poi mantenuto una certa supremazia senza mai riuscire ad incrementare il bottino. E così il Genoa, nella ripresa, si faceva più intraprendente anche se Gelmi non ha dovuto fare miracoli ben protetto da un Okoli in giornata di grazia. Finiva così con il rimpianto dei Grifoni che, all’andata, dopo un primo tempo perfetto, erano addirittura in vantaggio di 3 gol vanificati poi dalle amnesia finali che hanno consentito il ritorno dell’Atalanta.

I tabellini:

ATALANTA – GENOA 1-0 (1-0) Andata 2 – 3

ATALANTA: Gelmi, Bergonzi, Brogni, Finardi (1’st Moukam), Okoli, Milani, Traore (41’st Bertini), Gyabuaa, Piccoli (23’st Signori (41’st Campello)), Cortinovis (31’st Kichi), Ghislandi (23’st Kobacki). A disp.: Avogadri, Raccagni, Boafo. All.: Bosi.

GENOA: Russo, Gasco, Buffo (41’st Di Bella), Raggio, Serpe, Rovella, Malltezi, Masini, Krasniqi (23’st Diakhate), Fossati (16’st Rimoli), Klimavicius (41’st Fabri). A disp.: Ruggero, Piccardo, Calabrese, Rossi, Autieri. All.: Chiappino.

MARCATORI: 4’pt Piccoli (At)

ROMA – MILAN 3 – 2 (1-0) Andata 2-1

ROMA (4-1-4-1) : Cardinali; Santese, Laurenzi (C), Coccia, Semeraro (52′ Marini); Cataldi; Parodi, Simonetti, Greco (52′ Molinari), Bamba (52′ Bucri), Silipo (56′ Meo).
A disp.: Anatrella (GK), Carruolo, Buttaro, Proietto, Barbarossa.
All.:Baldini.

MILAN (4-3-1-2) : Soncin; Barazzetta (45′ Frigerio), Merletti (57′ Martimbianco), Culotta (C), Basani (45′ Colombo); Mionić (45′ Olzer), Brambilla, Sala; Haidara; Tonin, Maldini (65′ Corti).
A disp.: Zanellato (GK), Brusa, Ruggeri, Porrini.
All.: Baldo.

Marcatori: 24′ Simonetti (Roma), 41′ Bamba (Roma), 47′ Colombo (Milan), 48′ rig. Maldini (Milan), 80’+3 Meo (Roma).

Ammoniti: 26′ Brambilla (AC Milan), 76′ Meo (AS Roma), 80’+4 Meo (AS Roma).
Espulsi: 80’+4 Meo (AS Roma).

Nello Morandi