Empoli e Brescia, il nuovo che avanza: altro che meteore

Toscani al comando nel girone A, la Leonessa appaia l'Inter nel "B". Il Napoli allunga sulla Roma (a riposo)

18 novembre 2018

Le goleade continuano, anche se in dimensioni accettabili, così come continua la “rivoluzione” nelle classifiche dei tre gironi del campionato italiano Under 17 di A e B, a parte il B dove Inter e Atalanta – così come succede da anni – ne hanno fatto ormai un caso personale. Negli altri due, anche se giustificate da turno di riposo (che viene a condizionare, negativamente, un quadro già punteggiato da rinvii…tecnici), si fatica ad accettare di non trovare davanti la Juventus e la Roma. In una classifica, peraltro cortissima, i bianconeri occupano un posto alle spalle di ben cinque squadre, mentre i giallorossi hanno trovato in un finalmente pratico Napoli un rivale tostissimo per il primato.

Il bello del nuovo che avanza, spetta comunque ad Empoli e Brescia che hanno ribadito di non essere solo delle meteore nei gironi di loro competenza. I toscani hanno travolto il Livorno, confermando la loro leadership nel Girone A. Un successo netto (4-0) firmato dalla doppietta di Lombardi e dai gol di Asslani e Viti. La Fiorentina, comunque, non è stata a guardare anche se con il non irresistibile Spezia ha avuto un avvio problematico. Ospiti in vantaggio con Baracchini, poi lo tsunami viola con Sabatini, Silvestri e il doppio Milani, mentre il bomber Gaeta si è limitato a chiudere il conto. Sul campo del Toro non è mai facile e ne ha avuto esperienza diretta il Genoa che, con il solito Diakhate, ha raccolto un pareggio che vale tanto oro dopo che i granata, con Favale, sembravano poter spezzare l’incanto del bellissimo campionato rossoblu. Il Sassuolo ha confermato con l’altalenante Cremonese di non voler far sconti a nessuno (6-0, grazie alla doppietta di Micheal e alle reti di Sartori, Oddei, Saielli e Poligami), mentre Cesaroni, Zitti, Russo e Guadagnoli hanno dimostrato che la Lazio (ospite il malcapitato Carpi) è vivissima.

Inter e Atalanta si “copiano” nel Girone B, visto che tutte e due hanno travolto con lo stesso punteggio (4-1)  rispettivamente Venezia e Cagliari. Il lagunare Scanferlato ha scatenato l’ira funesta (come avrebbe scritto Omero) dei nerazzurri milanesi che hanno reagito, sia pure dopo aver riordinato le idee, con Bonfanti, Esposito, il nazionale Boscolo Chio e Moretti. Sidibe, Traore, Meraglia e Reda, invece, hanno costretto il Cagliari, ospite dell’Atalanta, ad un triste ritorno nell’isola. Il Brescia, momentaneamente partner dell’Inter in vetta, fatica più del lecito col Padova (2-1), mentre le veronesi cominciano a dar segni di vitalità: il Chievo viene battuto a Bologna solo da un gol di Naddeo, mentre l’ svernicia una deludente Udinese con un set (6-1) senza recriminazioni. BertinHellasi, Furina più un autogol consentono alla Spal di battere il Cittadella e di continuare a respirare l’aria frizzante dei primi posti.

Ferma la Roma per il turno di riposo (Girone C), il Napoli non ha perso l’occasione di allungare. Col malcapitato Foggia sono bastati i gol di D’Amato e D’Adostino. Le sorprese di giornata vengono però da Ascoli e Perugia: nelle Marche il Palermo, con Bisconti, ha portato a casa un successo poco preventivabile, mentre il Perugia (toh, il miracolo!) si è risvegliato, eccome, dalla superbambola di Roma (0-14) rimandando a casa il Pescara, una delle squadre più in vista del girone, con un inequivocabile 3-0. Cosa sia successo di taumaturgico nella scorsa settimana è, evidentemente, solo un mistero. Il Benevento, con il ritorno al gol di Feraro, ha dimostrato la sua solidità a Crotone (3-0), mentre il Lecce ha battuto (finalmente) un colpo col Cosenza (3-1) e Pellino ha consentito alla Salernitana di rimandare a casa il Frosinone con le pive nel sacco.

I RISULTATI

GIRONE A: Empoli – Livorno 4 – 0, Fiorentina – Spezia 5 – 1, Lazio – Carpi 4 – 0, Parma – Sampdoria 2 – 2, Sassuolo – Cremonese 6 – 0, Torino – Genoa 1 – 1. Ha riposato la Juventus.

Classifica (*una partita in meno): *Empoli 22, * Genoa 19, *Fiorentina, *Lazio e *Sassuolo 18, *Juventus 17, *Torino 16,  *Cremonese 10, *Sampdoria 9, *Carpi e Livorno 6, *Spezia 5, *Parma 3

GIRONE B: Atalanta – Cagliari 4 – 1, Bologna – Chievo Verona 1 – 0, Brescia – Padova 2 – 1, Hellas Verona – Udinese 6 – 1, Inter – Venezia 4 – 1, Spal – Cittadella 3 – 1. Ha riposato il Milan.

Classifica (*una partita in meno): **Inter e Brescia 22, *Bologna e ***Atalanta 19, *Spal 13, Cagliari 12, **Milan 11, *Chievo Verona e *Hellas Verona 10, *Venezia 8, Cittadella e *Udinese 6,  Padova 1.

GIRONE C: Ascoli Picchio – Città di Palermo 0 – 1, Crotone – Benevento 0 – 3, Lecce – Cosenza 3 – 1, Napoi – Foggia 2 – 0, Perugia – Delfino Pescara 3 – 0, Salernitana – Frosinone 1 – =. Ha riposato la Roma.

Classifica (*una partita in meno): Napoli 28, *Roma 24, Delfino Pescara e Città di Palermo 14, *Benevento 13, Perugia 12, *ascoli Picchio e *Cosenza 11, *Salernitana 10, Crotone, *Frosinone e *Lecce 9, *Foggia 3.

Nello Morandi