Euro U17, è azzurro il primato del girone

L'Italia supera Israele, approfitta dello scivolone dell'Inghilterra e brinda al primo posto. Il prossimo ostacolo è la Svezia

11 maggio 2018

L’Italia ce l’ha fatta, ha conquistato un insperato primo posto nel girone e domenica se la vedrà con la Svezia, quasi per un gioco del destino, per puntare alle semifinali dell’Europeo Under 17. Svezia che, nella giornata decisiva del Gruppo B, ha fatto fuori (1-0, Wikstrom al 16′) nientemeno che il Portogallo e si è piazzata alle spalle del rullo compressore Norvegia.

Il risultato degli azzurrini, oltre che dalla vittoria su Israele, è stato propiziato dall’inattesa sconfitta dei padroni di casa dell’Inghilterra (0-1) contro una Svizzera che ha dimostrato di avere più sale in zucca degli aitanti, talentuosi, ma tatticamente disastrosi britannici. Per i rossocrociati la beffa di aver totalizzato gli stessi punti di Italia e Inghilterra ma di essere fuori per differenza reti.

L’Italia, con Greco in panchina per infortunio e Fagioli out per squalifica, ha faticato a prendere le misure agli israeliani che Brumer aveva letteralmente rivoluzionato rispetto all’infausta partita con i rossocrociati. Con Riccardi marcato anche da due uomini, in area arrivavano pochi palloni giocabili. La prima frazione di gioco, quindi, si chiudeva sullo 0-0 e gli azzurrini tornavano negli spogliatoi virtualmente eliminati visto che, nel frattempo, la Svizzera era andata in gol nel match con gli inglesi.

Nella ripresa tornava però in campo un’altra squadra e Nunziata rischiava anche Greco. La musica cambiava immediatamente e già all’8′ un deliziono assist di Vergani veniva sfruttano nel migliore dei modi da Gyabua che infilava la rete israeliana con un potente destro. Sette minuti dopo gli azzurrini chiudevano il match con Vergani che era lesto ad approfittare di una presa difettosa di Keouf per realizzare il raddoppio.

Ovviamente soddisfatto del ct Nunziata. “Dopo un primo tempo decisamente non bello – ha affermato – nella ripresa siamo scesi in campo con il piede giusto ed abbiamo fatto nostro il match. Ora da subito testa alla Svezia che dobbiamo battere perché noi aspiriamo alle semifinali”. Speriamo che la giovane età della pattuglia azzurra riesca ad impedire di rievocare recenti, infausti, fantasmi.

ISRAELE – ITALIA 0 – 2
Reti: Gyabuaa 48’, Vergani 55’

Israele (4-2-3-1): Keouf, Biton, Lugassy(C), Laufer, Mordechay; Niddam, Gadir; Davida (Ovadia 67’), Meir (Shahar 58’), Abada; Ram (Jauabra 41’). A disp. Baranes. Hakim, Tesker, Drori, Einbrom, Assayag. All. Brumer

Italia (4-3-1-2): Russo – Genoa, Barazzetta – Milan, Armini – Lazio, Gozzi Iweru – Juventus, Brogni – Atalanta; Ricci – Empoli, Gyabuaa – Atalanta, Leone – Juventus, Cortinovis – Atalanta (41′ Greco – Roma); Vergani – Inter (79′ Semeraro – Roma), Riccardi – Roma (C) (70′ Colombo – Milan). A disp. Gelmi – Atalanta, Brancolini – Fiorentina, Vaghi – Inter, Ponsi – Fiorentina, Mattioli – Sassuolo. Rovella – Genoa. All. Nunziata

Arbitro: Pejin (CRO)
Ammonito: Vergani

Calendario, risultati e classifica del Gruppo A
Prima giornata (4 maggio)
Italia-Svizzera 2-0
Inghilterra-Israele 2-1

Seconda giornata (7 maggio)
Italia-Inghilterra 2-1
Israele-Svizzera 0-3

Terza giornata (10 maggio)
Israele- Italia 0-2
Svizzera-Inghilterra 1-0

Classifica: Italia, Inghilterra, Svizzera 6 punti, Israele 0.

Nello Morandi