Euro U17, Greco e Vergani lanciano l'Italia

Battuta nel match inaugurale la Svizzera, gli azzurrini - ispirati dal romanista Riccardi - guidano il gruppo A assieme ai padroni di casa dell'Inghilterra

05 maggio 2018

Messa la museruola al temuto Vonmoss, ed evitato di prestare il fianco alle temibili ripartenze avversarie, l’Italia Under 17 è partita con il piede giusto nella fase finale del campionato europeo di categoria che la vedeva opposta alla Svizzera nella partita inaugurale del Girone A, match diretto dall’arbitro ceco Proske. Gli azzurrini si sono imposti con un netto  2 – 0 grazie alle reti, una per tempo, messe a segno dal romanista Freddi Greco (22′) e all’interista Vergani al 64′.

Ma il vero mattatore della serata è stato il capitano Riccardi che, non solo ha fatto il diavolo a quattro sulla fascia sinistra, ma ha ispirato da par suo la manovra della nostra rappresentativa mettendoci il becco nelle azioni più significative. Il primo gol azzurro nasceva in seguito ad un angolo che la stellina romanista Riccardi pennellava per la punta juventina Fagioli che, a sua volta, era lestissimo a servire Freddi Greco per l’incornata vincente. Ancora Riccardi, nel secondo tempo, operava un taglio perfetto per Vergani al quale non restava che allargare il piattone per trafiggere nuovamente il portiere rossocrociato Soldini. Messo in banca il risultato Riccardi ha tentato di mettersi in proprio, ma la sua conclusione veniva fortunosamente respinta sulla riga di porta.

Una partenza convincente, insomma, per gli azzurrini anche perché la Svizzera per i nostri colori è sempre stata una bestia nera, almeno in questa categoria. Con la partita di oggi, infatti, i rossocrociati hanno vinto 4 degli 8 match disputati e la nostra Under 17 solo 3. “Non poteva andare meglio – ha poi commentato un visibilmente soddisfatto tecnico azzurro Carmine Nunziataho visto bel gioco, tante occasioni, un risultato che ci sta stretto. Ma va bene così: nella prima partita è importante l’approccio psicologico e i ragazzi sono stati molto bravi”.

Ora l’Italia torna in campo lunedì a Walsall per affrontare alle 16 italiane i padroni di casa dell’Inghilterra che ieri sera hanno battuto per 2-1, con qualche sofferenza, la combattiva squadra di Israele.  Inglesi avanti con Doyle su rigore e quindi raggiunti da Lugessy, al tramonto del primo tempo, sempre su penalty. Il gol della vittoria cadeva al 61′ con Daly che di piatto incaccava un perfetto cross rasoterra di Daley-Campbell.

LA CLASSIFICA DEL GRUPPO A: Italia e Inghilterra 3, Israele e Svizzera 0 LA

FORMAZIONE DELL’ITALIA: Russo – Genoa; Barazzetta – Milan (29’st Vaghi – Inter), Armini – Lazio, Gozzi Iweru – Juventus, Brogni – Atalanta; Ricci S. – Empoli, Leone – Juventus, Greco J. – Roma (27’pt Gyabuaa – Atalanta); Riccardi – Roma; Fagioli – Juventus, Colombo L.- Milan (19’st Vergani – Inter). A disp.: Gelmi – Atalanta, Mattioli – Sassuolo, Ponsi – Fiorentina, Rovella – Genoa, Semeraro – Roma, Cortinovis – Atalanta. All.: Carmine Nunziata.

Nello Morandi