L'Italia fa tris e vola alle finali dell'Europeo U17

Gli azzurrini battono la Romania con reti di Cudrig, Esposito e Tongya e si qualificano per la fase Elite (3-19 maggio)

24 marzo 2019

Netto 3 – 0 alla Romania e posto assicurato tra le 16 che, dal 3 al 19 maggio, si contenderanno il titolo in Irlanda. Titolo sfuggito l’anno scorso agli azzurrini, solo dopo i calci di rigore, in una sfortunata finale con l’Olanda. Nella seconda partita del Gruppo 1 della fase Elite l’Italia di Nunziata ha giocato praticamente ad una porta con i pari età della Romania, tanto che non è una bestemmia affermare che il 3-0 finale vada stretto agli azzurri. C’è voluto un po’, comunque, per scardinare la retroguardia balcanica che cedeva solo al 37′ quando Cudrig si avventava su una palla servitagli da Esposito per infilare il pallone in rete. Esposito stesso lo imitava 4′ dopo con una delle sue magistrali punizioni ad effetto. Nella ripresa l’Italia arrotondava il bottino con il centrocampista juventino Tongya che s’inventava una micidiale conclusione dalla distanza.

Nell’altra partita del Gruppo 1 Turchia e Austria non si facevano del male (0-0) regalando all’Italia il pass per l’Irlanda. La squadra di Nunziata passerà come prima (un particolare non trascurabile), se nell’ultima partita con l’Austria otterrà almeno un pareggio.

Questa la squadra schierata da Nunziata:

ITALIA U17 (4-3-3): Molla (Bologna); Lamanna (Juventus), Moretti (Inter), Pirola (Inter), Ruggeri (Atalanta) (60′ Udogie_Hellas Verona); Brentan (Juventus) (77′ Trimboli-Sampdoria), Panada (Atalanta, cap) (77′ Squizzato-Inter), Tongya (Juventus); Cudrig (Brugge), Esposito (Inter)(86′ Arlotti-Monaco), Colombo (Milan) (60′ Bonfanti-Inter).

A disp.: Gasparini (Udinese, GK), Riccio (Juventus), Dalle Mura (Fiorentina), Giovane (Atalanta).

All.: Nunziata.