Gyabuaa-Vergani, Italia in finale con l'Olanda

Gli azzurrini battono il Belgio e volano all'ultimo atto dell'Europeo U17. Dopo l'Irlanda, gli orange eliminano ai rigori anche l'Inghilterra

18 maggio 2018

La finale dell’Europeo sarà Italia – Olanda nella speranza che non finisca come 5 anni fa quando la Russia ci batté ai calci di rigore. Anche perché gli orange sembra si trovino a loro agio in questa “lotteria” che ha permesso loro di battere ieri l’Inghilterra e lunedì, con il placet dell’arbitro, l’Irlanda.

Gli azzurrini, invece, si sono imposti con merito allo squadrone del Belgio, sorprendendolo con costanti iniziative sulla trequarti che sfruttavano anche le praterie lasciate dalla difesa alta dei ragazzi di Siquet.

Le intuizioni di Fagioli, la vena realizzativa di Vergani, la quantità e la qualità di Gyabuaa, la sicurezza di Russo: ecco i punti esclamativi di un’Italia che comunque, ancora una volta, ha saputo imporsi come squadra, anche di fronte a quella vera e propria fabbrica di talenti che è il Belgio.

Il risultato di 2-1 va perfin stretto alla pattuglia di Nunziata che, soprattutto nel primo tempo, ha letteralmente dominato il campo raccogliendo molto meno di quanto seminato. Questo anche se nel finale l’Italia ha sofferto il comprensibile ritorno dei belgi che si sono fatti vivi con maggiore continuità dalle parti di Russo sia con Vertessen che con il blucerchiato Mpie. Il portierone genoano ci ha messo una pezza un paio di volte, ma nulla ha potuto contro il rabbioso diagonale di Vertessen che pareggiava lo splendido gol di Gyabuaa, messo a segno al 31′ del primo tempo, dopo una splendida azione corale avviata da Fagioli. Era il 57′ e, a quel punto, solo un colpo di genio ci poteva salvare. Detto e fatto. Vergani che, poco prima del pareggio belga, aveva fallito un gol piuttosto semplice, lo ha cavato dal suo ricco repertorio di bomber con una prodezza che rimarrà nella storia del torneo. L’interista si avventava su un corto rinvio della retroguardia avversaria e da 30 metri coglieva l’incrocio con un esterno destro potente e preciso sul quale Shinton poteva fare solo lo spettatore.

E’ stato il gol partita, anche se gli azzurrini erano ormai in riserva. L’Italia ha concesso terreno ma non ha mai mollato cogliendo così un risultaro che le spalanca le porte sulla storia.

I ragazzi sono stati eccezionali – è stato il commento a caldo di Carmine Nunziata – hanno giocato con il cuore e con la testa e sono riusciti a battere un avversario fortissimo. Siamo con merito in finale e adesso faremo di tutto per alzare la Coppa”.

Speriamo ora che bastino un paio di giorni di riposo per ricaricare le batterie degli azzurrini reduci da un vero e proprio tour de force. E speriamo anche che il pensiero non vada alla fase Elite dell’europeo dove l’Olanda si impose sulla nostra Nazionale per 2 – 0 (Thomas e Redan). Anche perché da allora tutto è cambiato, soprattutto la consapevolezza dei ragazzi azzurri.

Italia-Belgio 2-1 (1-0)
Marcatori: 31’ Gyabuaa (I), 57’ Vertessen (B), 71’ Vergani (I)
Italia (4-3-1-2). Russo – Genoa, Barazzetta – Milan, Armini – Lazio, Gozzi Iweru – Juventus, Brogni – Atalanta; Gyabuaa – Atalanta, Leone – Juventus, Fagioli – Juventus (63′ Colombo – Milan), Ricci – Empoli; Vergani – Inter (80′ Rovella – Genoa), Greco – Roma (76′ Vaghi – Inter). All. Nunziata. A disp. Gelmi, Semeraro, Mattioli, Ponsi, Cortinovis.
Belgio (4-2-1-3). Shinton, Vandermeulen, Dendoncker (C), Lissens, Masscho, Sierra (Timassi 73’), Raskin, Vertessen, Onana, Lemoine (Doku 64’), Yayi Mpie. All. Siquet. A disp. Vandevoordt, Verschaeren, Sidibe, Sardella, Ramazani, Suray, Persyn.
Arbitro: Thorarinsson (ISL).
Ammoniti: Raskin (B), Gozzi Iweru (I), Vandermeulen (B), Gyabuaa (I)
Note: spettatori1500.

Risultati e classifica del Gruppo A

Prima giornata (4 maggio)
ITALIA-Svizzera 2-0
Inghilterra-Israele 2-1

Seconda giornata (7 maggio)
ITALIA-Inghilterra 1-2
Israele-Svizzera 0-3

Terza giornata (10 maggio)
Israele- ITALIA 0-2
Svizzera-Inghilterra 1-0

Classifica: ITALIA, Inghilterra, Svizzera 6 punti, Israele 0

Quarti di finale
13 maggio: ITALIA-Svezia 1-0
13 maggio: Inghilterra-Norvegia 2-0
14 maggio: Belgio-Spagna 2-1
14 maggio: Olanda-Repubblica d’Irlanda 1-1 (5-4 d.c.r.)

Semifinali

17 maggio: Italia- Belgio 2-1
17 maggio: Inghilterra-Olanda 5 – 6 dcr (0 – 0)

Finale
domenica 20 maggio, ore 19.15 italiane, Italia – Olanda, Rotherham Stadium

Nello Morandi

Foto: l’azzurro Vergani (Credits Figc/FB)