Il futuro dei giovani passa da Arco: tutte le novità del Trofeo Beppe Viola

Fra due mesi esatti l’edizione numero 46: quattro location, diretta streaming per tutti i match e un ciclo di incontri sui settori giovanili dal titolo “Calcerò”, con personaggi di primissimo piano

25 febbraio 2017

Quattro location, cinque campi di gioco, tutti gli incontri in diretta streaming e un ricco programma di eventi collaterali. Su tutti “Calcerò”, una tribuna aperta con personaggi di spicco del mondo del calcio. Sarà una 46. ma edizione all’insegna delle novità per il Trofeo Beppe Viola, torneo calcistico riservato ad atleti under 17, in programma ad Arco dal 9 al 14 marzo 2017. Intitolato alla memoria di Beppe Viola, apprezzatissimo inviato della Rai prematuramente scomparso nel 1982, l’evento si propone sempre più come un imperdibile appuntamento con il meglio del calcio giovanile italiano e internazionale.

Le location: Arco, Chiarano, Varone, Mori

Centro di gravità permanente dell’evento sarà Arco, il comune più fiorito d’Italia noto per il suo microclima favorito dalle montagne e dal vicino Lago di Garda. Quattro gli impianti di gioco, dove i campioni di domani si contenderanno l’eredità ell’Atalanta, vincitrice nel 2016: oltre allo stadio di via Pomerio (con due campi: uno in erba naturale ed uno in sintetico), gli incontri verranno disputati a Varone, Chiarano e Mori (tutti in sintetico). Il Casinò Municipale di Arco ospiterà invece tutti gli eventi collaterali, la segreteria organizzativa e la stampa.

“Calcerò”: come gestire i nuovi talenti

I settori giovanili e corretta gestione dei talenti, che in età sempre più verde riescono ad approdare alla grande ribalta, saranno i temi di “Calcerò”, la principale novità di quest’anno tra gli eventi collaterali. Si tratta di un ricco ciclo di incontri, dibattiti e conferenze con personaggi autorevoli, campioni di oggi e di ieri, giornalisti ed esperti, in programma al Casinò Municipale di Arco nei giorni della manifestazione. Un appuntamento molto qualificato e di grande interesse per dirigenti e tecnici delle società che prenderanno parte all’evento di quest’anno, e non solo.

Diretta streaming e social media: il ruolo della tecnologia digitale

L’altra importante novità del prossimo Trofeo Beppe Viola riguarda la visibilità mediatica. Tutte le partite dell’edizione numero 46 del torneo saranno coperte dalla produzione televisiva e trasmesse in diretta streaming. L’evento amplifica così la sua esposizione mediatica, attraverso una accurata distribuzione multicanale su reti televisive, portali web e social media, che ne diventano il più potente strumento di promozione e di conoscenza. La tecnologia digitale assume dunque un ruolo centrale allineando la manifestazione alle abitudini ed agli stili di vita delle generazioni che ne sono protagoniste.