Il Partizan Belgrado adesso fa davvero paura

Nella seconda semifinale due gol ad inizio ripresa tolgono di mezzo la Roma che poi alla distanza cede 1-4. I serbi martedì in finale con l’Atalanta puntano alla prima vittoria straniera

12 marzo 2017

Il Partizan Belgrado è venuto per la prima volta al Trofeo Beppe Viola e adesso sogna di cambiarne la storia: potrebbe essere proprio il club serbo (ritenuto uno dei migliori vivai calcistici d’Europa) a iscrivere nell’albo d’oro della manifestazione la prima vittoria straniera. Il verdetto martedì, alle 14,30, quando ad Arco si disputerà la finale di questa 46.sima edizione in cui il Partizan troverà l’Atalanta (diretta in live streaming su PMGsport).

Semifinale molto combattuta e appassionante quella che il Partizan ha vinto per 4-1 su una Roma decisamente all’altezza della situazione soprattutto nel primo tempo (concluso a reti bianche). Poi improvvisamente in apertura della ripresa il micidiale uno-due del Partizan: prima un gol quasi casuale di Jankovic (vistosa la papera del portiere giallorosso Zamarion, probabilmente tratto in inganno dal sole e dal vento) e subito il raddoppio di Novic: dopo 5’ del secondo tempo la Roma si è trovata improvvisamente in ginocchio.

Orgogliosamente i giallorossi non hanno mollato ed a 10 minuti dalla conclusione il capitano De Angelis ha riaperto il match su rigore. Ma l’illusione è durata poco: nel finale il Partizan è andato anora a segno di testa con Markovic e poi con un contropiede letale di Milosavijevic, dando al risultato contorni netti. Il Partizan si conferma squadra dotata di ottima tecnica e forza fisica: un brutto cliente per l’Atalanta che punta al bis.

ROMA– PARTIZAN FC  1 – 4

ROMA: Zamarion, Bouah, Falbo, Valentino, Ingrosso, Pezzella, D’Orazio, De Angelis, Del Signore (34’ st Bartolotta), Riccardi, Cangiano (8’ st Guehi). A disp.: Pagliarini, Kalaj, Barbarossa, Trasciani, Meo, Borghi, Petrungaro. Allenatore: Toti
PARTIZAN: Vukanic, Balaz, Pavlovic (41’ st Novakovic), Gajic, Markovic, Vjestica, Jankovic, Milosavljevic (41’ st Simunovic), Novic (30’ st Ilic), Kokir (38’ st Manov), Antonjievic (21’st Bojic). A disposizione: Djokic, Vujic, Manov. Allenatore: Lazetic
ARBITRO:  Ramanzini di Trento (Scifo – Berti)
RETI: 4’ st Jankovic (P), 7’ st Novic (P), 20’ st De Angelis (R) su rigore, 35’ st Markovic (P), 39’ st Milosavljevic (P).
NOTE: ammoniti Novic (P), Markovic (P), Valentino (R), De Angelis (R). Angoli: 6-3. Recupero 0’ + 5’.

Foto: Un duello aereo in Roma-Partizan. (Credits Piermarco Tacca)