Inter di rimonta, il Verona deve arrendersi

Gnokouri e Demirovic danno la vittoria ai nerazzurri dopo il gol di Turrini. Pari fra Torino e Nordsjaelland, Lazio e Partizan Belgrado, Sassuolo e Rappresentativa Trentino

09 marzo 2017

Vince in rimonta l’Inter, al debutto nel 46° Trofeo Beppe Viola. I nerazzurri battono in rimonta a Mori l’Hellas Verona per 2-1 e si prendono la leadership solitaria del girone C. L’Hellas parte forte e passa in vantaggio al 9′ con un tiro dalla distanza di Turrini. Pronta la reazione dei nerazzurri e gol del pareggio siglato un minuto dopo da Wilfred Gnokouri, fratello di quell’Assane lanciato in Serie A da Roberto Mancini. A spezzare l’equilibrio, al tre minuti dalla fine del match, un sinistro a giro di Demirovic.

Nell’altro match del girone C doppio botta e risposta fra i danesi del Nordsjaelland e il Torino. Alle reti di Frederiksen e F. Christensen hanno replicato Coppola (su rigore) e Munari. Il Nordsjaelland ha poi conquistato il successo per 5-4 ai rigori, utile in caso di arrivo a pari punti.

Stesso risultato, in campo e dal dischetto, fra Lazio e Partizan Belgrado, con i serbi capaci di trovare il 2-2 nella ripresa malgrado l’inferiorità numerica e poi di imporsi ai rigori. Avanti in avvio con Kokir, il Partizan è stato rimontato in apertura di ripresa della doppietta del neoentrato Paglia. Poi il pari Vjestica, di testa.

Nessun gol invece fra Sassuolo e Rappresentativa Trentino, vittoriosa ai rigori. Grande protagonista il portiere trentino Matteo Conci, che ha parato un penalty in avvio di ripresa a Raspadori e altri quattro nella serie finale. Raspadori aveva fallito un altro rigore poco prima della mezz’ora.

TABELLINI

INTER – HELLAS VERONA 2-1

INTER: Tintori, Lunghi (1′ st Grassini), Colombini, Elkassah (1′ st Schirò), Van den Eygen, Ntube, Gnokouri (1′ st Gavioli), Stankovic (1′ st Soares), Adorante (11′ st Pedroni), Pelle (1′ st Demirovic), Patacchini. A disposizione: Bagheria, Coltro, Rizzo. Allenatore: Zanchetta.
HELLAS VERONA: Gentile, Galazzini, Agbugui, Turrini, Maistrello, Gambato, Amajah, Numerato, Sane (25′ st Anducci), Fiumicetti (22′ st Amatulli), Forte (1′ st Ansah). A disposizione: Fontana, Bagarolo, Perazzolo, Baschirotto, Valente, Austoni. Allenatore: Vitali.
ARBITRO: Nisi di Trento (Pederzolli-Scifo)
RETI: 9′ pt Turrini, 10′ pt Gnokouri, 32′ st Grassini.
NOTE: ammoniti Gambato (V). Angoli: 6-1. Recupero: 0′ + 4′.

SASSUOLO – RAPP. TRENTINO 0-0 (Rigori 0-2)

SASSUOLO: Fasolino, Agnelli (5’ st Aurelio), Majngi, Solla (8’ st Ghion), Dembacaj, Crescenzi, Calegari, Giordano (8′ pt Raspadori), Gubellini (17′ st Cristin), Baietti, Bartoli (8’ st Carrozza). A disposizione: Malpeli, Ferraresi, Modelli, Castelluzzo. Allenatore: Tufano.
RAPP. ALLIEVI TRENTINO: Conci, Trevisan (24′ st Sacchi), Bertolini (20′ st Dedic), Salvi, Panizza, Dallavalle, Qela, Ermon, Cattoi, Santoni, Trentini. A disposizione: Ferrari, Agosti, Bortolameotti, Degasperi, Iagher, Manno, Odorizzi. Allenatore: Visintini.
ARBITRO: Barozzi di Trento (Sartori-Cozzio).
NOTE: al 29′ Conci (R) para un rigore a Raspadori (S); al 7′ st Raspadori (S) calcia fuori un calcio di rigore. Ammoniti: Degasperi (S), Dembacaj (S). Angoli: 4-1. Recupero 2′ + 5′.

NORDSJAELLAND – TORINO 2-2 (rigori 5-4)

NORDSJAELLAND: From, Foss Jensen, Underbjerg, Kjaer, Angus (23′ st Christiansen), Rytter (12′ st Kudus), Rothman (24′ pt Villadsen), Damsgaard (12′ st Sadiq), Christensen F. (23′ st Christensen J.), Danso, Frederiksen. A disposizione: Lykkegaard, Kruger, Tolboll Rimmen, Bierregaard. Allenatore: Kurland.
TORINO: Circio, Battisti, Cervasio, Coppola, D’Ippolito (1′ st Matera), Giraudo (1′ st Rauti), Munari (27′ st Ollio), Potop, Romano (1′ st Ambrogio), Samaké (27′ st Icardi), Sibino (1′ st De Pierro). A disposizione: Graziani, Fontana, Mecja. Allenatore: Sesia
ARBITRO: Calvara di Trento (Mehilli-Danaj).
RETI: 2′ pt Frederiksen, 10′ pt Coppola su rigore, 21′ pt Christensen F., 22′ pt Munari.
NOTE: ammoniti Matera (T), Kudus (N), Frederiksen (N). Angoli 4-6. Recupero 1′ + 8′.

LAZIO – PARTIZAN BELGRADO 2-2 (rigori 4-5)

LAZIO: Alia, Petricca, Armini, Zitelli, Pellacani, Spoletini (1′ st Paglia), Cerbara (23′ st Birzo), Guadagno (19′ st Spatara), Kone (19′ st Fontana), Peguiron, Diogardi. A disposizione: Rus, Abate, Suleiman, De Angelis, Frattesi, Birzo. Allenatore: Fratini.
PARTIZAN BELGRADO: Vukanic, Vujic, Manov, Gajic, Markovic, Viestica, Jankovic, Milosavljecvic, Novic, Kokir, Bojic (29′ st Antonjevic). A disp.: Djokic, Simonovic, Balac, Novakovic, Pavlovic, Ilic. Allenatore: Lazetic
ARBITRO: Kovacevic di Arco Riva (Claus-Puddu)
RETI: 2′ pt Kokir, 3′ st Paglia, 10′ st su rigore Paglia, 16′ st Vjestica.
NOTE: espulso Manov (P). Angoli 6-4. Recupero 1′ + 2′.