Inter e Torino qualificate per le semifinali scudetto U17

I nerazzurri dilagano con la Roma, i granata resistono a Genova. Le altre semifinaliste usciranno fuori dalle sfide Palermo-Spezia e Atalanta-Sassuolo

29 maggio 2017

E’ stata la giornata del bomber tascabile Merola, la punta dell’Inter e della Nazionale Under 17, prelevato 5 stagioni fa dal Santa Maria Capua Vetere, quando aveva 12 anni, ma già per lui si scomodavano paragoni importanti. Nel ritorno con la Roma, sul campo dedicato a Giacinto Facchetti del Centro di formazione Suning, i nerazzurri si sono ben guardati di gestire il 2-0 conquistato all’andata (Merola, Esposito) e hanno letteralmente preso a pallate i pari età giallorossi grazie anche ad una giornata di gran vena di Merola, nel quale molti vedono un futuro Di Natale, che ha messo a segno ben 4 dei 5 gol infilati nella porta romanista.

Di Gavioli il 5° gol della squadra di Zanchetta che ora, dal 18 giugno, sarà impegnata nella fase finale a 4 del campionato italiano.

Così come il Torino che è riuscito a difendere a Genova il prezioso 2-1 conquistato nella partita di andata contro i giovani rossoblù. Con il 2001 Pellegri “prestato” alla prima squadra – e in gol all’Olimpico con la Roma –  Chiappino ha affidato tutte le sua speranze offensive all’altro nazionale Bianchi. E Bianchi lo ha ripagato segnando un gol che, dopo la protesta della panchina del Toro ed una discussione di quasi 5′, è stato poi annullato per fuorigioco. E così anche i granata si sono qualificati per la final four che si disputerà in terra romagnola, mentre la terza e la quarta squadra usciranno dalle sfide che vedranno opposte il Palermo e l’Atalanta, campione nazionale uscente, rispettivamente allo Spezia ed al Sassuolo, le due squadre “sopravvissute” ai play off. I liguri sono riusciti a conquistare il successo sul campo del Pescara grazie ad un gol di Galloni messo a segno al 4′ del secondo tempo supplementare. In precedenza il pescarese Palladini aveva pareggiato la rete di Mulattieri messa a segno quasi in apertura di match.

Un grande Raspadori, invece, ha dato un valido contributo al successo in rimonta (3-1) del Sassuolo sul Cesena. Romagnoli in vantaggio con Ahmetaj, ma, ancora nel primo tempo, Aurelio e poi una doppietta di Raspadori mettevano il risultato in banca.

Nello Morandi

Photo credits: Fabio Galas