La baby Inter non si ferma proprio più

A due giorni dal successo nella finale tricolore con l'Atalanta, la squadra di Andrea Zanchetta ha battuto il Como nella sfida che assegnava la Supercoppa italiana

24 giugno 2017

A 48 ore dal tricolore, conquistato al termine di una incertissima partita con l’Atalanta decisa solo ai supplementari, l’Inter coglie un altro trofeo per arricchire la bacheca di un settore giovanile che ha conquistato nella sua storia ben 45 vittorie. Si tratta della Supercoppa italiana stravinta per 3-0 contro il Como, fresco del titolo di campione italiani di Lega Pro. Per gli amanti delle statistiche, i giovani nerazzurri, solo nelle ultime sei stagioni, hanno conquistato 21 finali e 16 successi.

Allo stadio Moretti di Cesenatico Andrea Zanchetta si affida alle forze fresche e lascia in panchina la stellina Merola, mentre ad Adorante, l’altro protagonista della finale del campionato, riserva solo uno spicchio di partita. La rosa dell’Inter è comunque vasta e ben fornita e quindi il turn over non ne limita gli slanci. Il Como di Massimo Cicconi fa quel che può ma al 29′ deve capitolare. Vergani, ben servito da Corrado, approfitta di un rimpallo per fulminare da pochi passi l’incolpevole Giudici.

Nella ripresa sale in cattedra lo sloveno Demirovic che, già dopo 3′, raddoppia con un tocco felpato al termine di un ubriacante slalom tra quattro difensori lariani. E 10′ dopo, è lo steso Demirovic, raccogliendo un assist di Corrado, a chiudere i conti e a consentire all’Inter di conquistare un nuovo trofeo.