La “bandiera” Giancarlo Antognoni lunedì ad Arco

L’ex campione della Fiorentina partecipa a “Calcerò”, l’incontro-dibattito sui vivai del calcio a cui intervengono anche tecnici, dirigenti e giornalisti di fama

11 marzo 2017

Un’altra delle novità importanti del 46° Trofeo Beppe Viola – oltre alla copertura in live streaming di tutto il torneo, che grande successo e consenso sta riscuotendo tra il pubblico degli appassionati – è l’appuntamento fissato per lunedì 13 marzo dalle ore 17,30 al Casinò Municipale di Arco. “CALCERO’: bandiere, radici, talenti” è il titolo dell’incontro-dibattito che vedrà coinvolti personaggi e volti noti del mondo del calcio, a cominciare da Giancarlo Antognoni, campione simbolo della Fiorentina di cui attualmente ricopre il ruolo di dirigente e “ambassador”.

“Calcerò” vuole essere un laboratorio di idee, di progetti, di opinioni sul tema dei vivai calcistici alla luce del rinnovato impegno che le società stanno manifestando con crescente successo nella cura dei campioni “fatti in casa”.

All’incontro, che sarà aperto al pubblico degli appassionati e agli addetti ai lavori, contribuiranno personaggi in grado di dare un apporto importante attraverso le proprie esperienze: tecnici, dirigenti, campioni del passato, manager, giornalisti. Oltre a Giancarlo Antognoni, hanno già confermato la propria partecipazione, tra gli altri, Rolando Maran (allenatore Chievo), Pietro Fanna (ex campione della Juventus e del Verona campione d’Italia), Paolo Condò (giornalista SKY), Luca Bianchin (giornalista Gazzetta dello Sport), Carlos Passerini (giornalista Corriere della Sera), Ettore Pellizzari (Presidente FIGC Trento). Modererà il dibattito Leo Turrini (giornalista Resto del Carlino).

Tre i macro-temi sui quali si confronteranno i partecipanti:


  • Le bandiere, ovvero i personaggi-simbolo che hanno legato un’intera carriera ad una maglia, creando quel processo di identificazione del tifoso nella squadra andato smarrito negli anni recenti, ed oggi da recuperare

  • Le radici, i fenomeni del calcio giovanile sviluppati in un preciso contesto sociale e diventati sinonimo di eccellenza

  • I talenti, e in particolar modo la gestione dei talenti, dalla famiglia al talent scout, dall’allenatore al procuratore.


A dare il benvenuto agli intervenuti sarà Marco Benedetti, Presidente del Comitato Organizzatore “46° Trofeo Beppe Viola”.