La Nazionale ricomincia dagli Under 17

Cinquantasette atleti classe 2001 hanno preso parte al torneo di Coverciano. Nel recupero del campionato, la Juve espugna Parma e torna in testa

27 novembre 2017

La Juventus ha nuovamente scavalcato il Torino in vetta alla classifica del Girone A del campionato italiano Under 17 di serie A e B mettendo a frutto la partita di recupero della 7^ giornata del torneo che la vedeva impegnata sul campo del fanalino di coda Parma. Mattatore del match Petrelli che ha portato subito al 4′ i bianconeri in vantaggio e quindi ha risposto (38′) al provvisorio pareggio di Camara (11′). Nella ripresa toccava all’altro bomber torinese Fagioli mettere in frigo l’esito del match con una perentoria conclusione al 10′.

Questa la nuova classifica: Juventus 25, Torino 24, Genoa 20, Fiorentina e Sampdoria 19, Sassuolo 17, Novara 15, Spezia 12, Carpi 11, Empoli 9, Virtus Entella e Cremonese 8, Parma 4.

Nel frattempo, approfittando della sosta del campionato, Carmine Nunziata ha potuto far disputare alla Nazionale un interessante triangolare con altre due selezioni, sempre di ragazzi del 2001, che erano state affidate alla guida di Corradi, il suo vice, e di Mutarelli, braccio destro di Di Biagio nell’Under 21. Hanno vinto, come da pronostico, gli azzurrini che sabato si sono imposti alla Selezione A per 4 – 0 (due gol per tempo a firma, nell’ordine, di Mattioli, Greco, Vergani e Cortinovis) e ieri mattina alla selezione B con una doppietta del bomber milanista Tonin. Venerdì, prima giornata del triangolare disputatosi al Centro Tecnico di Coverciano, la Selezione B si era imposta per 2 – 1 alla Selezione A: Manara e Maldini in gol per la squadra di Mutarelli, Boccia per quella di Corradi.

Una intensa tre giorni che ha portato sui campi di Coverciano il lavoro svolto iniziato alcuni mesi fa dall’Area scouting della Federcalcio coordinata da Mauro Sandreani: 57 ragazzi del 2001 (49 provenienti dalla Serie A e 8 dalla B) selezionati attraverso una rete che fa capo ai 14 osservatori, anche loro presenti a Coverciano, e che sul territorio hanno visionato circa 60 partite a settimana.

Particolarmente soddisfatto Carmine Nunziata che da questa tre giorni ha tratto delle buone indicazioni per la sua Nazionale, proiettata verso la fase Elite del Campionato europeo, dopo aver superato brillantemente la prima fase di qualificazione: “E’ stato un torneo molto interessante perché ci ha permesso di vedere tantissimi ragazzi in una sola volta anche se molti di loro li avevamo visti già in precedenza. Ho assistito a partite di buon livello: oltre ai nazionali, ho visto altri giocatori veramente interessanti e non escludo che alcuni di loro potrebbero venire con noi nella prossima trasferta in Francia (amichevole all’inizio di gennaio nel Centro Federale di Clairfontaine). Per la seconda fase di qualificazione agli Europei, aspettiamo il sorteggio Uefa del 6 dicembre (a Nyon, ndr) per vedere dove si andrà e quali saranno le squadre che incontreremo. Nel frattempo avremo diverse amichevoli per misurare la nostra forza: le partite con la Francia, con la Spagna in Italia e poi con la Repubblica Ceca saranno test molto impegnativi. In ogni caso, con i ragazzi ci vediamo quasi tutti mesi per raduni o amichevoli e questa è una buona cosa”.

Nello Morandi

Foto credits: Figc.it