L’Assocalciatori al Beppe Viola: il programma di incontri e seminari

Al Casinò di Arco si parlerà delle problematiche di calcioscommesse e match-fixing, metodologie di allenamento, e dell'esigenza di vivere il calcio come un sogno e non come un'ossessione, tema centrale di Calcerò (11 marzo)

08 marzo 2019

Incontri educativi e di orientamento con giovani calciatori e dirigenti dei club presenti ad Arco, ma anche a un prezioso intervento a Calcerò, la tradizionale serata di approfondimento sui temi del calcio giovanile, in programma lunedì 11 marzo alle ore 19,30 al Casinò di Arco. Il patrocinio e il contributo dell’Associazione Italiana Calciatori caratterizzano la parte extra-campo del 48° Trofeo Beppe Viola: con l’AIC si parlerà delle problematiche del calcioscommesse e del match-fixing alle metodologia di allenamento, ma anche dell’esigenza di vivere il calcio come un sogno e non come un’ossessione, tema centrale di Calcerò.

Il programma di incontri e seminari

Venerdì 8 marzo, ore 18,30-19,30
Casinò di Arco – Sala Consiliare

Calcio Scommesse e Match-fixing
Incontro con le squadre ed i tecnici delle formazioni italiane partecipanti al TBV con proiezione di un video e dibattito
Intervengono Massimo Paganin (ex capitano Inter, Bologna, Samp, Atalanta) e Pierpaolo Romani (collaboratore AIC e autore del libro “Calcio Criminale”)

Lunedì 11 marzo, ore 18,30-19,30
Casinò di Arco – Salone delle Feste 

Incontro di formazione per i tecnici delle società di base sul modello formativo AIC: “Scuola di Calcio – Scuola di Vita”: l’approfondimento di una metodologia di allenamento strettamente correlata all’aspetto pedagogico.

Conduce e modera il dibattuto Stefano Ghisleni (Collaboratore AIC)

Lunedi 11 marzo, ore 19,30-21,30: Calcerò
Casinò di Arco – Salone delle Feste

“Diventare calciatore: un sogno, non un’ossessione”

Incontro-dibattito con le società di base (tecnici, dirigenti, atleti), la stampa, il pubblico, le famiglie

Moderatore: Elio Proch
Intervengono: Damiano Tommasi, Presidente AIC; Maurizio Viscidi, Resp. Settore Giovanile FIGC; Andrea Pretti, procuratore sportivo