L'Inter frena col Cittadella, ride il Milan

Nei recuperi del Campionato Under 17 A-B, i nerazzurri non vanno oltre il 2-2 con la squadra veneta. Vittoria in rimonta per i rossoneri sul campo della Spal e per il Genoa a Parma

05 ottobre 2017

Tre importanti recuperi nella giornata di mercoledì hanno dato alle classifiche del Girone A e del Girone B del Campionato italiano Under 17 di A e B un aspetto più credibile.

Il Milan, non senza qualche affanno, è andato a vincere in rimonta a Ferrara contro il fanalino di coda Spal (partita che si sarebbe dovuta disputare il 10 settembre alla prima giornata), l’Inter campione d’Italia, pur ospitando il Cittadella, ha dovuto rinviare ad altra data il primo successo casalingo, mentre il Genoa, con un blitz nel finale, è riuscito ad espugnare il campo del Parma.

Ma andiamo con ordine. Chi pensava che la Spal, ancora a 0 punti, aprisse le porte al Milan senza colpo ferire si è sbagliato. Anzi, nel recupero della prima di campionato, i ragazzi di Perinelli si sono portati in vantaggio per primi grazie ad un calcio di rigore trasformato da Minaj al 18′ della ripresa. Ai rossoneri di Lupi sono bastati però due minuti, esattamente dal 26′ al 28′, per rovesciare le sorti del match prima pareggiando con Merletti e poi cogliendo il successo con il figlio d’arte Maldini.

Dal canto suo l’Inter l’Inter di Zanchetta, nel replay della partita sospesa per pioggia il 10 settembre (e che i nerazzurri, al 5′ della ripresa, conducevano per 1 – 0), non è andata al di là di un sorprendente 2 – 2 con un altrettanto sorprendente Cittadella che aveva varcato le soglie del centro sportivo Suning con il ruolo di vittima designata. Anzi, i ragazzi di Romanin hanno costretto i padroni di casa ad inseguire per ben due volte. In vantaggio da subito con Varotto, gli ospiti hanno dovuto subire la replica nerazzurra solo all’8′ della ripresa grazie ad una rete del solito Rossi. Ma i veneti non si davano per vinti e al 15′ erano di nuovo in vantaggio grazie a Rumiz. Gioia di breve durata perché, appena 1′ dopo, Colombini fissava il risultato sul 2 – 2 che rimaneva tale anche al fischio finale dell’arbitro Cadirola.

Nel Girone A il Parma, nel recupero della prima giornata, partiva subito bene col Genoa e, dopo pochi istanti, era già in vantaggio grazie ad un gol di Abou. I genovesi, però, non si scoraggiavano e al 21′ della ripresa pareggiavano con Serpe per vedere poi premiata la loro determinazione con Krasniqui proprio nei secondi finali.

I RISULTATI DEI RECUPERI

GIRONE A: Parma – Genoa 1 – 2
La nuova classifica: Fiorentina 12, Juventus 10, Spezia 8, Sassuolo, Sampdoria e Genoa 7, Torino 6, Novara 5, Empoli, Pro Vercelli e Cremonese 4, Parma 3, Virtus Entella 1, Carpi 0.

GIRONE B: Spal – Milan 1 – 2, Inter – Cittadella 2 – 2
La nuova classifica: Cesena 10, Bologna, Atalanta e Hellas Verona 9, Chievo Verona 8, Inter 7, *Cagliari e Milan 6, Udinese 5, *Brescia e Cittadella 2, Venezia e Lazio 1, Spal 0.

*) una partita in meno

Nello Morandi

Foto: il difensore dell’Inter, Colombini, impegnato contro l’Hellas Verona nella prima giornata del 46° Trofeo Beppe Viola