Moreo regala al Torino il Beppe Viola

Spettacolare finale ad Arco a conclusione della 47ª edizione del torneo internazionale. Leggera supremazia territoriale dei granata, ripartenze pericolose del Bologna. Dopo un legno per parte (Garetto e Rabbi), decide nel recupero un rigore realizzato dall’attaccante già decisivo in semifinale

13 marzo 2018

Dopo la perla su punizione che ha consentito al Torino l’accesso alla finale, Niccolò Moreo ha segnato anche il rigore che proprio allo scadere della partita ha regalato al Torino la 47ª edizione del Trofeo Beppe Viola.

È stata una finale molto combattuta e spettacolare, intensa sul piano fisico ma anche apprezzabile tecnicamente. I granata sono partiti subito forte e al 10’ solo la traversa ha negato il vantaggio sul tiro di Garetto. Sceso in campo con il 4-4-2, il Torino ha messo in mostra ottime trame di gioco e la grande spinta sulle corsie laterali, con l’esterno basso Spaneshi a tratti irresistibile sulla fascia destra. Il Bologna reagiva con gli spunti dei suoi gioiellini Adusa, ma soprattutto Rabbi, sempre pericoloso con la palla al piede.

Alla spinta corale del Torino rispondeva il Bologna con le sue ripartenze e salivano in cattedra i portieri, Enrici e soprattutto Fantoni, autore di interventi determinanti sui cross dalle fasce.

Nella ripresa il mister del Torino Marco Sesia cambiava faccia al centrocampo, sostituendo praticamente tutti gli uomini e nell’ultimo quarto giocava anche la carta Del Bianco. Continuava la supremazia fisica e tattica del Torino ma era Rabbi nel finale a concludere in modo spettacolare ma sfortunato, con la palla che colpiva il palo interno. Pareggiato il contro dei legni la partita sembrava destinata alla lotteria dei rigori quando in pieno recupero il difensore del Bologna Castaldi si faceva prendere il tempo da Bongiovanni e lo atterrava in area. Rigore netto, che Moreo trasformava con sicurezza. Il Torino torna ad alzare il Trofeo Beppe Viola dopo 25 anni, dall’unico successo ottenuto ad Arco che risale al lontano 1993.

IL TABELLINO DELLA FINALE

BOLOGNA – TORINO 0-1

BOLOGNA: Fantoni, Barnabà, Mazia (37′ st Montebugnoli), Beltrame, Castaldi, Portanova, Djwombo Adusa, Benincasa (17′ st Rocchi), Rabbi, Capitanio (40′ st Rosso), Bertollo. A disp.: Garoia, Mele, Maniglio, Celentano, Di Stefano, Casciola. All.: Boschin.

TORINO: Trombini, Cuoco (1′ st Rotella), Enrici, Morra Bean, Moreo, Ricossa, Garetto (11′ st Celesia), Montenegro (31′ st Bongiovanni), Tesio (1′ st Sandri), Kone (11′ st Del Bianco), Spaneshi. A disp.: Lewis, Masoello Perlino, Savino. All.: Sesia.

ARBITRO: Piccinini di Forlì (Menolli-Parisi di Rovereto)

RETI: 40′ st Moreo (T) su rigore.

NOTE: spettatori 500 circa. Ammoniti Cuoco (T), Moreo (T), Sandri (T), Montenegro (T), Capitanio (B), Barnabà (B). Angoli: 2-7. Recupero: 0′ + 4′.