Roma, che partenza: 7 gol al Frosinone

I detentori del titolo subito autoritari nella prima giornata di campionato U17 A-B. Intanto la rinnovata Nazionale batte Israele e Olanda

10 settembre 2018

Ha preso il via ieri il campionato italiano Under 17, riservato ai club di A e B, che ogni anno, visto il massiccio turn over, è in grado di fornire una vetrina attendibile su quello che sarà il calcio azzurro del prossimo futuro.

Tutti in campo con formazioni diverse, almeno per il 90% rispetto a quelle dell’anno prima, il che impedisce pronostici attendibili, anche se i vivai di Atalanta, Inter, Roma, Juventus, per non parlare del Napoli, della Fiorentina e delle due genovesi, sono sempre abbastanza prolifici e quindi in grado di essere rappresentati da squadre competitive.

Tutti in campo, dicevamo, anche se Hellas Verona – Inter e Milan – Chievo, partite del Girone B, non si sono disputate causa il contemporaneo impegno della Nazionale di categoria impegnata in Germania nel torneo “Quattro Nazioni”. Visto che soprattutto Inter e Milan hanno in azzurro parecchi effettivi, le gare verranno ricuperate il 19 (Milan- Chievo) e il 26 settembre (Hellas Verona – Inter).

C’è da dire che anche i nuovi azzurrini chiamati da Carmine Nunziata hanno iniziato bene la stagione. Venerdì hanno sconfitto nettamente (5-2) Israele, che hanno fatto rientrare in partita solo dopo il 4-0 firmato da un rigore dell’interista Esposito, da una doppietta del milanista Colombo e da un gol del difensore romanista Calafiori. Cudrig del Brugge, dopo il sonnellino che ha consentito a Israele di andare a rete con Korica e Nachmann, ha ristabilito la supremazia azzurra dando al risultato proporzioni quasi tennistiche. L’Italietta, comunque, si è ripetuta anche ieri battendo l’Olanda – avversario storicamente ostico – per 2-1. In gol il solito Esposito, poi imitato dallo juventino Tongya, ancora nel primo tempo. L’orange Taylor, nella ripresa, ha dato al risultato le dimensioni di una sconfitta di misura. Ora l’Italia è prima (la Germania ha vinto di misura con Israele) per cui domani sarebbe sufficiente un pari contro i padroni di casa per vincere il torneo.

Tornando al campionato c’è da dire che il Genoa (Girone A) è partito con il botto come dimostra il 5-2 rifilato al Parma in trasferta. Per i gialloblù gol di Miceli e Artistico, mentre Diakhate con una tripletta ha fatto la parte del leone nelle file rossoblù, poi imitato da Conti e Colombo.

Non benissimo le squadre che hanno dominato il Girone lo scorso anno: la Juve ha avuto la meglio faticosamente sul Carpi grazie ad una rete di Abou, mentre il Torino ha acciuffato il pari con Picariello solo al 90′ sul campo dell’Empoli, passato in vantaggio con Martina allo scadere del primo tempo. Con una doppietta di Silvestri la Fiorentina ha fatto fuori la Cremonese, mentre un gol di Marras ha consentito alla Lazio (“emigrata” in questo girone) di avere la meglio sul Sassuolo. Furio e Bachini, infine, hanno firmato la netta vittoria dello Spezia sul Livorno.

Carrà, due volte Traore e un rigore di Marcaletti hanno dato corpo alla netta vittoria della corazzata Atalanta (Girone B) sul Venezia. Bene anche il Bologna che ha sconfitto il Brescia per 4 – 2 con i centri di Fabretti, Zannoni, Mattiolo e Grieco ai quali ha risposto una doppietta dell’interessante Rassega. Poco più di un allenamento l’impegno della Spal che ha rispedito a casa il Padova con un significativo 4 – 1. Per gli estensi doppietta di Campagna e gol di Teyou e Ellertsson. Salomonico 2-2 tra Cittadella e Udinese con i friulani che, con la doppietta dell’ispirato Del Fabbro, hanno pareggiato le reti di Pontin e Nichele.

Nel Girone C esordio col botto della Roma campione d’Italia che ha travolto il Frosinone nel derby laziale con un punteggio più che tennistico: 7-1. Tueto Fotso l’eroe di giornata con una tripletta, poi imitato dalla vecchia conoscenza Bamba, da Carlucci, Ciervo e Cancellieri. Di Ricci il gol della bandiera ciociaro. Sono partiti bene, comunque, anche Napoli, Cosenza e Crotone che sono andati a cogliere in trasferta i loro primi 3 punti. I partenopei col il subitaneo rigore di Cioffi e D’Amato hanno sbancato il campo del Lecce, mentre Gaudio e Belcastro hanno confezionato la netta vittoria del Cosenza a Pescara e infine i calabresi sono passati sul difficile campo di Salerno con i centri di Tricoli e Casacchia ai quali i padroni di casa hanno saputo rispondere solo con Fois.

Una doppietta di Garofalo ha consentito al Benevento di uscire con un punto da Perugia (di Calosci e Pareggi i gol umbri), mentre Ascoli e Foggia non sono andate al di là dello 0 – 0.

I RISULTATI

GIRONE A: Empoli – Torino 1 – 1, Juventus – Carpi 1 – 0, Fiorentina – Cremonese 2 – 0, Lazio – Sassuolo 1 – 0, Parma – Genoa 2 – 5, Spezia -Livorno 2 – 0. Ha riposato la Sampdoria.

CLASSIFICA (* una partita in meno): Genoa, Fiorentina, Spezia, Juventus e Lazio 3, Empoli e Torino 1, Carpi, Cremonese, Parma, Sassuolo, Livorno e *Sampdoria 0.

GIRONE B: Atalanta – Venezia 4 – 1, Bologna – Brescia 4 – 2, Spal- Padova 4 – 1, Cittadella – Udinese 2 – 2. Hella Verona – Inter rinviata al 26 settembre, Milan – Chievo rinviata al 19 settembre. Ha riposato il Cagliari.

CLASSIFICA (* una partita in meno): Atalanta, Bologna e Spal 3, Cittadella e Udinese 1, Venezia, Brescia, Padova, *Cagliari, *Hellas Verona, *Inter, *Chievo, *Milan 0.

GIRONE C:  Ascoli – Foggia 0 – 0, Pescara – Cosenza 0 – 2, Lecce – Napoli 0 – 2, Perugia – Benevento 2 – 2,  Roma – Frosinone 7 – 1, Salernitana – Crotone 1 – 2. Ha riposato il Palermo.

CLASSIFICA (* una partita in meno): Roma, Napoli, Cosenza e Crotone 3, Perugia, Benevento, Ascoli e Foggia 1, Pescara, Lecce, Frosinone, Salernitana, *Palermo 0.

Nello Morandi

Foto Fabio Galas