Tricolore U17: Atalanta-Torino e Inter-Palermo le semifinali

I bergamaschi eliminano il Sassuolo grazie ai gol di Peli e Da Riva e ad un rigore parato da Piccirillo. Ruggiero e Lucera premiano i siciliani con lo Spezia

11 giugno 2017

Come da pronostico, Atalanta e Palermo hanno raggiunto Torino e Inter nella final four del campionato italiano under 17 riservato alla serie A e B.

Più in particolare i campioni uscenti dell’Atalanta sono stati sorteggiati con il Torino nella semifinale che sarà disputata domenica prossima alle 16.30 allo stadio Benelli di Ravenna, mentre il Palermo se la vedrà con l’Inter, sempre domenica prossima, ma alle 18.15 al Morgani di Forlì.

Come da pronostico, ma non senza qualche momento di apprensione soprattutto per i nerazzurri di Massimo Brambilla che, nella duplice sfida con il Sassuolo, se la sono vista davvero brutta.

Pur imponendosi per 2-1 nella partita di ritorno sul campo amico di Zingonia, infatti, i bergamaschi devono ringraziare il portiere Piccirillo che nei minuti finali ha parato un penalty a Raspadori impedendo così che l’esito del match fosse affidato ai supplementari e magari ai calci di rigore. Raspadori che, per la cronaca, aveva colpito una clamorosa traversa con una conclusione dagli 11 metri anche all’andata con la Dea che era riuscita ad agguantare il 2-2 con una doppietta di Nivokazi solo nei minuti di recupero. L’Atalanta si era portata in vantaggio con Peli al 32′, ma veniva raggiunta al 62′ da Pilati. Il gol di Da Riva al 75′ (subentrato al 61′ al nazionale Rizzo Pinna) è sembrato una sentenza ma non per l’indomito Sassuolo di Tufano (il tecnico che ha portato la Juve al suo ultimo successo nel Beppe Viola) che si procurava l’occasionissima di un calcio di rigore che, come detto, Raspadori si è fatto parare.

Nell’altro match di ritorno dei quarti di finale il Palermo si è imposto per 2-1 sullo Spezia grazie ai gol di Ruggiero (37′) e Lucera (60′), ma i liguri si sono dimostrati una squadra tosta e, grazie al momentaneo pareggio di Benedetti al 50′, sono riusciti a tenere sulla corda i rosanero di Scurto fino al termine.

Ora il Palermo dovrà vedersela, come detto, con la corazzata Inter del minibomber Merola, anche se non è detto che l’esito della due semifinali di domenica sia scontato.

In ogni caso la finalissima è già stata fissata per le ore 20.30 di mercoledì 21 giugno all’Orogel Stadium Dino Manuzzi di Cesena.

Due giorni dopo (venerdì 23) alle ore 20, sul terreno dello stadio Moretti di Cesenatico, andrà in scena invece la finale di Supercoppa tra la vincitrice del campionato italiano Under 17 di A e B e quella che, nella stessa categoria, si è imposta tra le compagini di Lega Pro.

Sarà l’ultima fatica di una stagione piuttosto intensa per le speranze del nostro calcio.

Nello Morandi

Foto: il rigore parato dall’atalantino Piccirillo nella finale del Trofeo Beppe Viola 2017 con il Partizan (Credits Piermarco Tacca)