Moreo, che prodezza! La finale è Toro-Bologna

Il centravanti granata sblocca la seconda semifinale a un minuto dalla fine su calcio piazzato. Il sorprendente Chievo si ferma alla traversa di Ibrahimi. Martedì i granata in finale col Bologna (ore 18.00)

11 marzo 2018

Una prodezza balistica di Niccolò Moreo ha regalato al Torino l’accesso alla finale del 47° Trofeo Beppe Viola. Nell’atto conclusivo di martedì 13 Marzo, la compagine granata affronterà il Bologna, uscito vincitore dal primo incontro di semifinale contro la Sampdoria al termine dei calci di rigore.

Un’occasione per parte nella prima frazione di gioco tra granata e clivensi: al 11° minuto uno svarione della retroguardia granata ha consentito a Pietro Rovaglia di presentarsi da solo davanti al portiere ma l’esterno destro dell’attaccante del ChievoVerona si è spento di poco a lato. Nonostante una predominanza territoriale clivense, i granata hanno avuto l’occasione più importante sul finire del primo tempo con un colpo di testa di Matteo Del Bianco che ha chiamato al grande intervento l’estremo difensore del Chievo Matteo Da Re.

L’equilibrio ha regnato sovrano anche nella seconda metà di gara: il Torino è andato vicino al vantaggio al 58° con un’azione travolgente di Christian Celesia che ha servito a Stefano Cuoco un’occasione d’oro, sprecata malamente dal centrocampista granata. La risposta del Chievo non si è fatta attendere, al 64° il direttore di gara ha annullato un gol a Filippo Tuzzo per posizione di offside sugli sviluppi di un calcio di punizione, mentre al 76° Brijan Ibrahimi è arrivato puntuale all’appuntamento col pallone su cross dalla destra di Corti colpendo la traversa a portiere battuto.

Quando tutto faceva presagire un nuovo epilogo ai tiri dal dischetto, al 79° il Torino ha guadagnato un calcio di punizione dai 25 metri per atterramento di Riccardo Spaneshi e il bomber granata Niccolò Moreo ha concretizzato l’occasione con un destro perfetto che non ha lasciato scampo a Da Re. L’ultimo assalto dei clivensi si è spento sul destro fuori misura di Gabriel Anyimah. Nervosismo prima del fischio di finale con il direttore di gara Schmid che ha estratto il cartellino rosso ai danni di Ibrahim Karamoko e del coach dei clivensi Davide Mandelli.

Bologna e Torino daranno quindi vita alla finale per il titolo del 47° Trofeo Beppe Viola, che si disputerà allo stadio di Via Pomerio Martedì 13 Marzo alle ore 18.00. La squadra granata manca dall’Albo d’Oro dal 1993, quando si impose in finale sui “cugini” della Juventus.