Torino in semifinale, Juve quasi

I granata bissano il successo dell'andata sull'Ascoli e superano i quarti. I bianconeri espugnano per 4-2 il campo dell'Inter

27 maggio 2018

Il Torino è in semifinale, la Juventus ci è vicina, Milan e Genoa hanno conquistato i quarti dove affronteranno, rispettivamente, Roma e Atalanta.

Questi i verdetti di questa coda di campionato, finalmente con un po’ di ciccia nel piatto, dopo i rinvii imposti dagli impegni della Nazionale.

Nei play off il Milan ha superato, dopo la Samp, anche il Novara (3-1) sfruttando la ritrovata vena di Daniel Maldini, autore del gol della vittoria sui blucerchiati ai supplementari, mentre ieri, ancora nel primo tempo, ha firmato la doppietta che ha definitivamente tolto ogni velleità al Novara (ricordiamoci che i piemontesi avevano eliminato il Napoli). Nella ripresa il rossonero Brambilla metteva subito in cassaforte il risultato rendendo vano il gol di Reinaldo al 17.

Più striminzita nel punteggio, ma meritata, la vittoria del Genoa sul Benevento. Ai grifoni è bastato l’unico gol di Serpe al 28′ della ripresa a dare concretezza ad una supremazia che, fino a quel momento, aveva fruttato solo due pali.  Una partita comunque scorbutica che, a metà ripresa, ha visto molte interruzioni per falli di gioco non sempre dovuti all’agonismo e anche il tecnico sannita Bovienzo, troppo nervoso, è stato costretto a raggiungere gli spogliatoi anzitempo.

Il Torino, ammesso direttamente ai quarti come miglior seconda si è sbarazzato ieri dell’Ascoli che aveva già battuto in trasferta per 3 – 0. Meno roboante (2-1) il risultato di ieri: Moreo apriva le danze, Buonavoglia pareggiava, poi Montenegro al 32′ firmava definitivamente il successo dei granata che ora potranno riposarsi per attendere la vincente tra Atalanta e Genoa.

Nell’altro quarto di lusso, invece, è successo quello che pochi si aspettavano. I campioni in carica dell’Inter, pur giocando in casa, si sono fatti battere per 4-2 dalla Juventus in quello che, anche a livello giovanile, è comunque un sentitissimo derby d’Italia. I bianconeri, subito in vantaggio con Pinelli, venivano temporaneamente raggiunti dai nerazzurri con bomber Vergani che trasformava un calcio di rigore, quindi dilagavano nella ripresa prima con il difensore azzurro Gozzi Iweru, poi con Ramadan, entrato nella ripresa al posto di Petrelli. Da alcuni minuti gli uomini di Zanchetta erano in 10 per l’espulsione di Vaghi, anche lui reduce dalla spedizione inglese agli ordini di Nunziata. Nel lunghissimo recupero c’è stato spazio per il quarto gol juventino dell’altro nazionale Leone e per la rete del nerazzurro Ntube che alimenta le speranze di una possibile rimonta, a patto che gli uomini di Pedone, nel ritorno a Vinovo, perdano completamente la testa. Chi passa, comunque, se la vedrà con la vincente di Roma – Milan.

Ecco i tabellini dei due quarti di finale:

TORINO – ASCOLI 2-1

TORINO: Trombini; Spaneshi, Ricossa (34’st Cuoco), Morra Bean, Rotella, Enrici, Vrikkis (11’st Sandri), Tesio (11’st Bongiovanni), Kone (22’st Del Bianco), Moreo (22’st Montenegro), Garetto (34’st Celesia). A disp.: Lewis, Leggero, Savino. All.: Sesia.

ASCOLI: Zizzania; Le Noci, Felicetti (17’st Coltorti), Pulsoni (17’st Micheli), Alessandretti, Maurizi, Intinacelli, Olivieri, Gega (17’st Donzelli), Buonavoglia (36’st Marini), Rossi (36’st Persiani). A disp.: Caccetta, Zizzi, Scarimbolo, Scafetta. All.: Cerasi.

MARCATORI: 24’pt Moreo (To), 28’pt Buonavoglia (As), 32’st Montenegro (To)

INTER – JUVENTUS 2-4

INTER: Pozzer, Vaghi, Colombini, Del Grosso, Pirola, Ntube, Cester (29’st Duse), Chrysostomou (9’st Burgio), Vergani (31’st Esposito), Rossi, Fonseca. A disp.: Baghera, Brigati, Baruffi, Vezzoni, Cristiano, Mitrea. All.: Zanchetta.

JUVENTUS: Siano (13’st Dadone), Bandeira, Adamoli, Francofonte, Gozzi, Boloca, Di Francesco (38’st Vergnano), Fagioli, Petrelli (1’st Ramadan), Leone, Pinelli (9’st Penner). A disp.: Zanellato, Pinto, De Panfilis, Diallo. All.: Pedone.

MARCATORI: 4’pt Pinelli (Ju), 26’pt Vergani (Rig.) (In), 7’st Gozzi (Ju), 39’st Ramadan (Ju), 45’st Leone (Ju), 47’st Ntube (In)

NOTE: Al 32’st Espulso Vaghi (In), per doppia ammonizione. Ammoniti: Vergani, Ntube, Siano, Adamoli.

Nello Morandi