Milan e Genoa sorridono solo ai supplementari

Nelle ultime sfide del primo turno dei playoff, cadono con onore Empoli ed Hellas Verona

23 maggio 2019

Il Genoa raggiunge la Spal, mentre il Milan se la vedrà col Benevento.

Questi i verdetti delle partite di mercoledì che dovevano completare il primo turno dei play-off. Ma sono state due qualificazioni sofferte perché arrivate solo ai tempi supplementari. Il Genoa, infatti, ha trovato nell’Hellas Verona un avversario particolarmente ostico. Nonostante il doppio vantaggio conquistato nel primo tempo con Rancati, alla mezz’ora, e Bamba al 39′, i piccoli grifoni sono stati raggiunti nella ripresa da un gol di Yeboah e dalla rete di Pierobon al 29′. Quasi allo scadere dei supplementari (13′ del secondo tempo) è stato Fossati a promuovere i liguri.

Anche il Milan è stato costretto a ricorrere all’extra time con l’Empoli che aveva controllato più o meno agevolmente le sfuriate dei rossoneri per tutti i due tempi regolamentari. Robotti all’11’ del primo supplementare e Cudjoe a inizio del secondo sono riusciti a spezzare l’equilibrio.

Completato il 1° turno (che la Federazione aveva programmato per il 5 maggio!) ora si procederà al 2° (che era in programma il 12 maggio). Come mai? L’Italia era impegnata nell’Europeo in Irlanda e quindi molte squadre, prive dei nazionali, hanno chiesto il rinvio. Rinvio peraltro ottenuto anche da Benevento e Delfino Pescara che non avevano giocatori in azzurro.

Evidentemente, insomma, c’è un po’ di confusione (oltre che un sovraccarico di impegni per dei giovani poco più che adolescenti), anche perché che la rappresentativa azzurra sarebbe stata impegnata nella fase finale dell’Europeo (3-19 maggio) lo si sapeva dalla fine di marzo. Visto che la stessa cosa è successa la stagione scorsa, non sarebbe il caso di rivedere il meccanismo con il quale si arriva alla finale tricolore?

Nello Morandi