Torino, un poker per i playoff

I granata agganciano Fiorentina ed Empoli al terzo posto. In testa ai gironi ci sono Juventus, Inter e una Roma insolitamente a digiuno

18 marzo 2019

Forse la Juve ha piazzato lo scatto decisivo per chiudere al primo posto il Girone A del campionato italiano Under 17 di A e B. Importantissima, anche se forse non ancora decisiva, la vittoria a Firenze, contro una delle dirette rivali, vittoria esaltata dal turno di riposo del Genoa e dalla sconfitta interna dell’Empoli contro l’imprevedibile Samp. I bianconeri hanno, comunque, passato una giornata alla finestra visto che a Firenze erano scesi domenica scorsa mentre il campionato osservava un turno (inutile) di riposo. I ragazzi di Pedone, a scanso di equivoci, sono partiti subito a paletta, tanto che prima della mezz’ora erano in vantaggio di tre gol grazie alle reti di Tongya (15′), Ahamada (23′) e Da Graca (25′). I viola hanno poi cercato di reagire, ma sono riusciti solo a rendere meno amara la sconfitta con il centro di Bianco al 12′ della ripresa. E’ stato un grande Di Stefano, invece, a costringere l’Empoli ad aggrapparsi ad una possibile rincorsa ai play off. La punta catanese della Samp ha sbancato il campo toscano con una spettacolare rovesciata al 34′ e con un meraviglioso destro a rientrare quasi allo scadere che ha vanificato il pari del solito Asllani. Passi da gigante del Torino che, con il perentorio 4-0 alla Cremonese, ha riagguantato i posti che contano in classifica. Tordini apre le danze di testa al 22′, Celesia lo imita a inizio ripresa e Favale, con due calci di rigore tra il 62′ e il 64′, dimostra la sua grande perizia dal dischetto. Il Parma, non senza patemi, fa suo lo scontro con lo Spezia. Infatti i liguri si erano portati in vantaggio con Bachini, prima di subire la rimonta degli emiliani con Stefancic, Carbone e Napoletano. Lo spezzino Furno, nel finale, ha cercato di dimostrare che i giochi non erano fatti. Nessun dubbio, invece, a Formello dove la Lazio ha impartito una lezione al Livorno (4-1).

Mentre l’Atalanta ha chiesto il rinvio della gara col Cittadella a giovedì 4 aprile, l’Inter, forse non più concentrata come si converrebbe, ha incrociato il Padova domenica 10 marzo vincendo con uno striminzito 2-1 in rimonta. I patavini sono passati in vantaggio con Sacco (39′) al quale ha immediatamente replicato Sottini. A inizio ripresa Bonfanti, fresco di chiamata in Nazionale, fissava il risultato. Male le due veronesi. Mentre l’Hellas è stata sconfitta in casa dal Cagliari (1-2), meglio non ha saputo fare il Chievo che a Brescia è stato letteralmente travolto (4-2). Largo successo del Bologna sull’Udinese aperto da un eurogol di Parlanti, imitato subito dopo da Naddeo. Nella ripresa i felsinei replicavano con Moller, mentre Rocchi su rigore replicava al gol friulano di Agnoletto. Una doppietta di Cudjoe, infine, ha consentito al Milan di espugnare il campo della Spal mettendo al sicuro la sua posizione nei play off.

Sonnecchiano le prime della classe del Girone C. La Roma – udite, udite – coglie a Perugia uno 0 – 0 per lei inconsueto, mentre il Napoli si fa imporre un rocambolesco pari casalingo dal Benevento. I ragazzi di Carnevale passavano per primi in vantaggio con Cioffi (26′), ma la goia era di breve durata perché Maione (28′) agguantava il pari. Partenopei ancora in vantaggio con Cioffi su rigore, ma i sanniti non mollavano e con Garofalo e Dalla Pietra passavano addirittura in vantaggio. C’è voluta un’autorete di Menichino per ristabilire le distanze ed evitare una umiliante sconfitta. Si è svegliato (tardi) il Lecce che liquida il Palermo con un perentorio 3 – 0, mentre il Pescara vince il derby delle inseguitrici con un bel successo per 3-2 con l’Ascoli. La Salernitana ritrova il sorriso (2-1) col Cosenza, mentre Crotone e Frosinone se le sono date di santa ragione: 3 – 3 il risultato finale con una situazione che cambiava ad ogni momento e con un Maesano, crotonese di belle speranze, autore di tutte e tre le reti dei suoi.

I RISULTATI

GIRONE A: Sassuolo – Carpi 4 – 2, Torino – Cremonese 4 – 0, Fiorentina – Juventus 1 – 3 (giocata domeniva 10 marzo), Lazio – Livorno 4 – 1, Empoli – Sampdoria 1 – 2, Parma – Spezia 3 – 2 Ha riposato il Genoa

Classifica (*una partita in meno): Juventus 45, *Genoa 39, *Fiorentina, *Empoli e Torino 38, *Sampdoria e *Lazio 34, Sassuolo 32, *Parma 20, *Cremonese 18, *Livorno 14, *Carpi e Spezia 11 GIRONE B: Hellas Verona – Cagliari 1 – 2, Inter – Padova 2 – 1 (giocata domenica 10 marzo), Brescia – Chievo Verona 4 – 2, Atalanta – Cittadella (rinviata a giovedì 4 aprile), Spal – Milan 1 – 2, Bologna – Udinese 4 – 1. Ha riposato il Venezia.

Classifica (*una partita in meno): Inter 49, **Atalanta 41, *Milan 34, **Spal, Brescia e *Bologna 31, *Hellas Verona 30, *Cagliari 27, *Chievo Verona 26, *Venezia 20, *Cittadella 17, *Udinese 16, *Padova 8

GIRONE C: Napoli – Benevento 3 – 3, Lecce – Città di Palermo 3 – 0, Salernitana – Cosenza 2-1, Ascoli Picchio – Delfino Pescara 2 – 3, Crotone – Frosinone 3 – 3, Perugia – Roma 0 – 0. Ha riposato il Foggia.

Classifica (*una partita in meno): Roma 56, Napoli 45, *Benevento 33, Delfino Pescara 30, *Ascoli Picchio 29, *Frosinone 28, **Città di Palermo 27, *Crotone e *Perugia 23, *Salernitana e *Lecce 19, *Cosenza 18, *Foggia 15