Tutto facile per il Milan, il Verona vince e sogna le semifinali

Nel gruppo B successi per rossoneri e scaligeri, con questi ultimi che domani possono centrare le semifinali battendo la LND. Pari e bel gioco fra Spal e Parma

08 marzo 2019

Torna a splendere il sole su Arco ed il 48° Trofeo Beppe Viola nella seconda giornata di Venerdì 8 Marzo, e a guadagnarne è anche lo spettacolo visto sui tre campi interessati dalle partite delle ore 13.

Prende forma la classifica del Girone B, dove Milan e Verona – ieri protagoniste di un bel 2-2 – si sono portate a quattro punti superando rispettivamente Rappresentativa Dilettanti e Lazio.

I rossoneri si sono imposti per 3-1, frutto di un dominio territoriale imposto per gran parte della gara. Prima rete rossonera al 7° minuto con Capone, che realizza direttamente su calcio di punizione con una conclusione rasoterra. La Rappresentativa Dilettanti non ci sta, e riesce a trovare il pareggio su azione di calcio d’angolo, grazie al colpo di testa di Chiricallo al 16° minuto, ma torna a inseguire al 24° quando l’arbitro concede un rigore per fallo di mano di Di Noia: dal dischetto ancora Capone non sbaglia. Il numero 9 del Milan avrebbe avuto modo di arrotondare in chiusura di tempo, ma ha calciato alto su un invito dalla destra da posizione molto invitante.

Secondo tempo meno brillante, con la LND spesso pericolosa sui calci piazzati, ma condannata dall’errore di Siani che regala il terzo goal a Cudjoe, autore di una conclusione non irresistibile dopo una bella cavalcata dalla sinistra.

Il destino dei rossoneri verso le fasi finali è però in mano al Verona, che dopo aver prevalso ai penalty contro i rossoneri ha superato la Lazio con un convincente 3-0. Vantaggio scaligero nel primo tempo realizzato dal capitano Calabrese all’11° minuto su azione da calcio d’angolo, la Lazio prova a reagire con più volontà che lucidità. Ancora di marca biancoceleste l’avvio di secondo tempo, con il Verona che resta addirittura in 10 per l’espulsione di Turra al 53°. Dopo la grande occasione in contropiede capitata sui piedi di Castigliani, è invece il Verona a trovare il goal della sicurezza con la deviazione sottomisura di Yeboah (68°). Allo scadere, Pierobon arrotonda il risultato dopo una bella azione.

Bella sfida fra SPAL e Parma (Girone C), che si dividono la posta per 1-1, anche se il successo dei crociati ai rigori consegna ai ducali il loro destino: un successo domani contro il Napoli (matematicamente eliminato) significherebbe semifinali.

Partenza sprint della SPAL che al 8′ si porta in vantaggio sul bel calcio di punizione di Horvath. La reazione del Parma non si lascia attendere: al 12′ è Stefancic ad andare in rete ma l’arbitro annulla per posizione di offside. Al 18′ il centravanti dei ducali colpisce la trasversa sugli sviluppi di un corner, ma è solo l’anteprima al pareggio di El Ghazzouli che al 30′ che si fa trovare pronto all’appuntamento col gol su traversone dalla sinistra di Ballabio.

Nel secondo tempo è dominio SPAL, ma i ferraresi non riescono a concretizzare: clamorosa l’occasione al 66° minuto capitata sui piedi di Saggionetto, che si fa ipnotizzare da Rinaldi a due metri dalla linea di porta. Ai calci di rigore decisivi gli errori di Manara e Laghi per il 5-4 del Parma.

Nel pomeriggio alle ore 15.15 altri quattro incontri: nel Girone A si sfidano Atalanta-Brøndby e Torino-Arco, mentre Partizan-Chievo e Roma-Rappr. Trentino sono gli incroci del Girone D.